TECNOLOGIA E SCIENZA NELL'ETA' MEDIEVALE

 

QUADRO STORICO LA CONQUISTA ARABA LA RINASCITA CULTURALE  TECNICA E ARTIGIANATO
ALTO MEDIOEVO
BASSO MEDIOEVO

ISLAM MEDIEVALE

SISTEMA CULTURALE

 

UNIVERSITA' CONQUISTE TECNICHE 

Conflitto tra impero e comuni

 

cronologia

XII secolo

 

 

 

AS17B1.gif (151116 byte)Il processo di autonomia dei Comuni, fu rafforzato dalla crisi in cui precipitò la Germania che, fu lacerata da un’aspra contesa fra due opposte fazioni a sostegno di due casate rivali.

Si chiamavano Ghibellini i fautori della Casa di Svevia, essi si proclamavano difensori dell’onore dell’Impero perché affermavano la superiorità dell’imperatore sul Papa, sostenuta dal Privilegio ottoniano.

Si chiamavano Guelfi i sostenitori della Casa di Baviera, fautori della libertà della Chiesa romana, e quindi favorevoli al Concordato di Worms.

L’elezione di Federico I di Svevia (1152), passato alla storia con il nome di Barbarossa, fu resa possibile dal fatto che era imparentato con entrambe le casate di Svevia e di Baviera.  

Ristabilita la pace in Germania, Federico decise di ripristinare l'autorità imperiale in Italia, infatti le difficoltà dell'impero avevano consentito ai comuni italiani di sottrarsi di fatto al controllo politico dell'imperatore.

Nel 1154 scese in Italia per farsi incoronare imperatore e convocò la Dieta di Roncaglia per condannare la rivendicazione di sovranità dei comuni

Nel 1158 scese una seconda volta e distrusse Crema e Milano che si erano ribellate

I comuni si coalizzarono nel 1167 nella Lega Lombarda,  insieme di 36 città che nella battaglia di Legnano del 1176 sconfissero il Barbarossa.

Nel 1183 con il Trattato di Costanza i comuni videro riconosciuta la loro sovranità

Le lotte in Germania non si placarono e furono una delle principali cause del fallimento della politica imperiale.