TECNOLOGIA E SCIENZA NELL'ETA' MEDIEVALE

 

QUADRO STORICO LA CONQUISTA ARABA LA RINASCITA CULTURALE  TECNICA E ARTIGIANATO
ALTO MEDIOEVO
BASSO MEDIOEVO

ISLAM MEDIEVALE

SISTEMA CULTURALE

 

UNIVERSITA' CONQUISTE TECNICHE 

La religione islamica           

cronologia
VII secolo

VIII secolo

IX secolo

X secolo

XI secolo

XII secolo

XIII secolo


voce di Riccardo Zoiadal Corano

L’inviato di Dio

 

Il profeta Maometto

I pilastri dell'Islam

Maometto iniziò la sua predicazione nel 610, egli si definì un “profeta” e affermò di aver appreso la propria dottrina attraverso “un’illuminazione” per mezzo della quale Dio gli aveva dettato la propria parola.

Il  Corano, testo sacro che raccoglie la parola di Dio, non una sua interpretazione, è il principale oggetto di fede

La Sunna, raccolta di detti e azioni di Maometto, con le interpretazioni elaborate dagli studiosi musulmani, è anch’essa considerata sacra

Fra l’uomo e Dio,  Allah, non vi è nessuna intermediazione, Maometto non è figlio di Dio, come Gesù, né una sua incarnazione, è solo il più perfetto dei profeti

E’ una religione universalistica, come quella cristiana, perché vi possono aderire uomini di qualunque condizione ed etnia

E’ una religione morale, prevede l’osservanza di riti e regole.

E’ una religione che prevede la  gihad, “guerra religiosa” contro se stessi, per non commettere azioni contrarie alla fede, contro i non musulmani.

I fondamenti dell’Islam () si raccolgono attorno ai 5 pilastri della religione musulmana:

la preghiera, che si ripete 5 volte al giorno volgendo il viso verso la mecca

l’elemosina legale dovuta allo Stato, il quale si assume il dovere di tutti

il digiuno dall’alba al tramonto, che viene osservato per tutto il mese sacro del ramadan

il pellegrinaggio alla Mecca, da compiersi almeno una volta nella vita

la confessione di fede, cioè la lotta contro gli infedeli.